14 maggio 2022 – Dal Lago Santo al rifugio Potzmauer: tra natura e segni dell’uomo

L’escursione si sviluppa nella parte centrale dell’acrocoro della dorsale che separa la Valle di Cembra dalla Valle dell’Adige. La lunga dorsale dei monti di Cembra origina alla confluenza del Fiume Avisio nel Fiume Adige e si sviluppa in direzione nord est verso il Passo di San Lugano, delimitando in destra idrografica la Valle di Cembra.

Itinerario: il percorso inizia in prossimità del Lago Santo (q. 1.214 m) che costeggeremo per poi imboccare una serie di strade forestali, carrarecce e brevi sentieri che ci porteranno sino a raggiungere località Zise (q. 1.256 m – 1h30′). Riprendendo una strada forestale raggiungeremo le pendici occidentali del Castion che raggiungeremo seguendo un ripido ma breve sentiero, arrivando così sul punto più alto di tutta l’escursione (q. 1.519 m – 2h30′) e da cui si può spaziare con lo sguardo a tutto tondo. Dopo una breve discesa lungo sentiero si riprende il percorso per strade forestali, costeggiando torbiere e arrivando sul margine del Lago di Valda. Da qui in breve si raggiunge il rifugio Potzmauer (q. 1.293 m – 3h30′), disposto al margine di un’ampia radura, dove effettueremo la sosta per il pranzo: al sacco o presso il rifugio, a scelta del singolo partecipante.
Il percorso di rientro seguirà il tracciato del sentiero E415, anche sentiero europeo E5 nonché Sentiero Italia, sino alla località Zise (q. 1.256 m – 1h30′), per poi imboccare il sentiero E409, che abbandoneremo in località Dagan (q. 1.150 m – 2h30′) intersecando il percorso a tappe Dürerweg, per rientrare attraverso sentiero al Lago Santo (q. 1.214 m – 3h00′).

L’escursione ci permetterà di ammirare la varietà di ambienti naturali che caratterizzano questo territorio porfirico, in cui si mescolano le radure erbose ai boschi di faggi o di abeti e larici, lasciando improvvisamente lo spazio alle torbiere o a piccoli specchi d’acqua, il tutto frammisto ai segni dell’uomo, che nel tempo ha cercato di sopravvivere in queste zone con la pastorizia, la selvicoltura, l’agricoltura e le attività estrattive.

Il percorso sulla piattaforma Outdooractive (accesso anche senza registrazione)

Ritrovo: direttamente al parcheggio del Lago Santo (Cembra) ore 08:00

Difficoltà escursione: E (escursionistico) – escursione senza particolari difficoltà tecniche, senza particolari esposizioni e prevalentemente (95% del percorso) lungo strade e carrarecce

Durata: circa 6:30 ore complessive, soste (varie a scopo illustrativo) escluse
Dislivello complessivo: 600 metri circa
Lunghezza complessiva: 18 km circa

Attrezzatura: richieste calzature da montagna ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota (1.100 – 1.500 m) e alle condizioni meteorologiche previste; si consigliano i bastoncini da escursionismo telescopici e mascherina chirurgica (norme COVID). Chi fosse sprovvisto dell’attrezzatura richiesta non sarà ammesso all’escursione.

Pranzo al sacco o presso il rifugio alpino Potzmauer (a scelta e a carico del singolo partecipante).

Note: Massimo 20 partecipanti.

Quota di iscrizione: gratuita per i soci SUSAT/SAT/CAI , € 10,00 per i non soci per copertura assicurativa.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet
http://www.susat.it/attivita-2/regolamenti-susat/regolamento-escursioni/
e alle misure anti-COVID previste da protocollo CAI/SAT. In particolare, prendere parte all’escursione con la SUSAT comporta:
1) l’accettazione delle indicazioni individuate dal protocollo CAI per la ripresa delle attività escursionistiche: https://www.cai.it/covid-19/ ;
2) il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione in modo autonomo.

Informazioni e iscrizioni: ANE Gian Marco Richiardone – iscrizioni entro le 20:00 di venerdì 13 maggio 2022.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su 14 maggio 2022 – Dal Lago Santo al rifugio Potzmauer: tra natura e segni dell’uomo

7 maggio 2022 Forte delle Benne – Forte Busa Granda  (Panarotta -Lagorai)

L’escursione si dipana sui versanti occidentali della Panarotta e collega il Forte delle Benne (m.660) con il sito del Forte Busa Granda (m.1500) in prossimità della località Compet (Vignola Falesina)

Itinerario: Il nostro percorso inizia in prossimità della località Visintainer sulla SP228 che da Pergine Valsugana porta a Levico. Una stradina sterrata ex militare, con lieve pendenza, ci condurrà al Forte delle Benne (m 660) dopo circa 20’ di cammino.  Poco prima del rifugio prenderemo il Sentiero della pace che si inerpica sul pendio ovest della Panarotta (indicazioni per Vetriolo), intersecando a tratti una strada forestale. Attraverseremo le opere di bonifica successive all’evento Vaia  e raggiungeremo (1400 m.circa), la stradina forestale che dal Compet raggiunge il Forte Busa Granda (m.1500).

Il rientro avverrà scendendo da località Compet in direzione Vignola per poi deviare, per facile sentiero, verso est e raggiungere il punto di partenza.

Ritrovo: nei pressi della località Visintainer-Pergine Valsugana (sp 228-bivio per Forte delle Benne) : https://goo.gl/maps/Ly3mKfu22gdvkR9w6 ore 8:30

Escursione tipo: E – escursione senza particolari difficoltà tecniche. E’ necessaria una buona predisposizione alla salita in ambiente montano.

Durata: circa 5:30 ore complessive, soste escluse.

Dislivello complessivo: 1000 metri circa.

Attrezzatura: richiesti scarponi da montagna ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota; necessari bastoncini telescopici e mascherina FFP2. Chi fosse sprovvisto dell’attrezzatura richiesta non sarà ammesso all’escursione.

Pranzo al sacco.

Note: Massimo 20 partecipanti.

Quota di iscrizione: gratuita per i soci SUSAT/SAT/CAI , € 10,00 per i non soci per copertura assicurativa.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet

http://www.susat.it/attivita-2/regolamenti-susat/regolamento-escursioni/

e alle misure anti-covid previste da protocollo CAI/SAT. In particolare, prendere parte all’escursione con la SUSAT comporta:

1) L’accettazione delle indicazioni prese dal protocollo CAI per la ripresa delle attività escursionistiche:  https://www.cai.it/covid-19/

2) il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione in modo autonomo.

Informazioni e iscrizioni: AE Roberto Calliari  340 2476692/ A.E. Massimo Pezzedi– iscrizioni  entro le 12.00 di venerdì 6 maggio 2022.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su 7 maggio 2022 Forte delle Benne – Forte Busa Granda  (Panarotta -Lagorai)

30 aprile 2022 – Escursione al Monte Casale – rifugio Don Zio

Itinerario: In auto giungeremo al paese di Comano, imboccando la strada forestale a monte del paese fino ad un parcheggio in prossimità delle antenne TV poste a quota 918 m.

Dopo un tratto iniziale per sentiero (segnavia SAT 411) che sale rapidamente nel bosco ritroveremo la strada forestale a quota 1110 m circa, che seguiremo fino ad incrociare una traccia di sentiero a quota 1250 m. Imboccata la traccia giungeremo all’incrocio con il sentiero SAT 427 (1290 m circa), che per tratti abbastanza ripidi, in corrispondenza dei quali bisognerà prestare attenzione, ci permetterà di arrivare sui prati della cima del Monte Casale a quota 1630 m circa.

La cima con il bel tempo è un notevole punto panoramico ed è possibile spaziare a 360° osservando in lontananza buona parte dei principali gruppi montuosi trentini e più in basso le Giudicarie, il lago di Molveno, la Valle dei laghi, la valle di Cavedine e parte del lago di Garda.

Dopo una sosta per il pranzo scenderemo verso l’ex rifugio “don Zio” seguendo il sentiero SAT 411 che per strada forestale e sentiero, a tratti anche ripidi, ci permetterà di incrociare nuovamente la strada forestale percorsa all’andata a quota 1110 m circa, imboccando il sentiero che ci riporterà al parcheggio.

Ritrovo: ore 8.40 presso il supermercato Poli via delle Fucine – Ponte Arche (https://goo.gl/maps/AjxhxCtgrcWhuk2W6)

Escursione tipo: EE – possibili tratti su sentiero scivolosi in faggeta.

Durata: circa 5:30 ore complessive, soste escluse.

Dislivello complessivo: 690 metri circa.

Attrezzatura: richiesti scarponi da montagna ed abbigliamento adeguato alla stagione ed alla quota; necessari bastoncini telescopici e mascherina FFP2. Chi fosse sprovvisto dell’attrezzatura richiesta non sarà ammesso all’escursione.

Punti di appoggio:il rifugio è chiuso e non vi sono punti di appoggio, pranzo al sacco.

Note: Massimo 20 partecipanti. Necessario green pass rafforzato valido anche per le attività all’aperto (direttive CAI/SAT).

Quota di iscrizione: gratuita per i soci SUSAT/SAT/CAI , € 10,00 per i non soci per copertura assicurativa.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet http://www.susat.it/attivita-2/regolamento-escursioni/ e alle misure anti-covid previste da protocollo CAI/SAT. In particolare, prendere parte all’escursione con la SUSAT comporta:

1) L’accettazione delle indicazioni prese dal protocollo CAI per la ripresa delle attività escur-sionistiche: https://www.cai.it/covid-19/;

2) la sottoscrizione il giorno dell’escursione dell’autocertificazione del proprio buono stato di salute;

3) il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione in modo autonomo.

Informazioni e iscrizioni: Op. Sez. Stefano Merz/ A.E. Massimo Pezzedi– iscrizioni al numero SUSAT 3348012399 entro le 12.00 di venerdì 29 aprile 2022.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su 30 aprile 2022 – Escursione al Monte Casale – rifugio Don Zio

Domenica 10 aprile – ESCURSIONE DIDATTICA – Incontri didattici informativi sulla montagna e sui frequentatori della montagna

Dopo i due appuntamenti serali tenutisi nel corso di questa settimana, domenica 10 aprile è prevista un’attività in ambiente, in cui tratteremo i temi affrontati nel corso delle serate.
L’appuntamento è previsto per le ore 09:00 a Passo Vezzena, di fronte all’Hotel Vezzena.
Da qui partiremo per una semplice escursione, caratterizzata da numerose soste con funzione didattica e applicativa di quanto illustrato nelle serate, riprendendo in particolare i seguenti argomenti:
– sicurezza
– equipaggiamento e materiali
– lettura delle carte e navigazione
– meteorologia

Partenza: ritrovo alle ore 09:00 a Passo Vezzena – Hotel Vezzena , ci sono numerosi parcheggi.

Dislivello: circa 300 m – lunghezza: 9 km –Durata: 7 ore circa (numerose soste incluse)

Difficoltà: E – percorso per escursionisti

Costi a carico del partecipante: l’assicurazione infortuni dei non soci SUSAT/SAT/CAI è offerta della SUSAT in considerazione della funzione didattica e promozionale dell’attività.

Attrezzatura: scarponi da escursionismo OBBLIGATORI, abbigliamento adeguato alla stagione e mascherina FFP2. Se li possiedi: bastoncini da escursionismo, ramponcini da neve, bussola e altimetro.

Pranzo: al sacco – NON sono presenti punti di appoggio sul percorso.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla specifica pagina internet e alle misure anti-covid previste da protocollo CAI/SAT. In particolare, prendere parte all’escursione con la SUSAT comporta:

1) L’accettazione delle indicazioni prese dal protocollo CAI per la ripresa delle attività escursionistiche;
2) il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione in modo autonomo.

Informazioni e iscrizioni: ANE Gian Marco Richiardone – iscrizioni al numero SUSAT 334.8012399 entro le 12:00 di sabato 9 aprile 2022.

Pubblicato in Corsi | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Domenica 10 aprile – ESCURSIONE DIDATTICA – Incontri didattici informativi sulla montagna e sui frequentatori della montagna

Escursione in notturna al Monte di Mezzocorona – venerdì 8 aprile 2022

La SUSAT organizza per venerdì 8 aprile un’escursione in notturna al Monte di Mezzocorona con cena a tortell di patate, piatto tipico della tradizione trentina, presso il ristorante ‘Ai Spiazzi’. Il rientro è previsto in funivia.

Percorso: Lasciate le auto al posteggio della funivia del Monte di Mezzocorona (219 m), si imbocca la strada asfaltata dalla quale si scorgono le tabelle SAT (SAT 500, indicazioni per il Monte). Il percorso segue la ripida strada che conduce alla Grotta della Madonna. Dove la strada spiana, nei pressi di una fontanella, l’itinerario imbocca il sentiero che sale ora nel bosco con numerose svolte e, superata una fascia rocciosa panoramica (Clape de l’asen), si avvicina alla parete, costeggiandola fino ad arrivare al Capitello di S. Antonio, a metà strada circa. Il sentiero si affaccia a tratti sulla profonda Val del Piaget e, rimontando diverse balze rocciose, conduce fino al panoramico pulpito sommitale, dove è posta una grande croce.

Partenza: ritrovo alle ore 18.20 presso il parcheggio della funivia Monte di Mezzocorona.

Dislivelo: circa 672 m – Durata: 1 ora e 30 circa. Rientro in funivia.

Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti) – previsti alcuni brevi tratti con cordino.

Costi a carico del partecipante: 

  • 30 euro che includono il biglietto della funivia di rientro e il costo della cena (Cena a tortell di patate/affettati misti e formaggi /contorni vari, acqua e caffè – vino escluso + possibile opzione vegetariana da comunicare all’atto dell’iscrizione) . Si raccomanda di portare l’importo giusto in contanti.
  • Eventuale costo a vettura: 10 euro.
  • Le assicurazioni infortuni dei non soci SUSAT/SAT/CAI saranno offerte della SUSAT.

Attrezzatura: scarponcini da trekking, abbigliamento adeguato alla stagione, mascherina FFP2, frontalino o piletta. Consigliati bastoncini trekking.

Note: escursione a posti limitati! Necessario green pass rafforzato valido anche per le attività all’aperto (direttive CAI/SAT).

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet http://www.susat.it/attivita-2/regolamento-escursioni/ e alle misure anti-covid previste da protocollo CAI/SAT. In particolare, prendere parte all’escursione con la SUSAT comporta:

1 – L’accettazione delle indicazioni prese dal protocollo CAI per la ripresa delle attività escursionistiche: https://www.cai.it/covid-19/;

2 – Il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione in modo autonomo.

Informazioni e iscrizioni: Accompagnatori AE Serena Fusaro / Op.sez Sara Bonazza – iscrizioni al numero 348 1209254 entro lunedi 4 aprile 2022.

Tesseramenti 2022: per informazioni sul tesseramento o rinnovi consulare il sito http://www.susat.it/attivita-2/soci/ o mandare una mail a info@susat.it

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Escursione in notturna al Monte di Mezzocorona – venerdì 8 aprile 2022