Orario apertura sede

La sede della SUSAT è aperta!

Ci trovate presso la nostra sede il martedì dalle 19.00 alle 20.00.

Potete comunque sempre contattarci via mail (info@susat.it) o su Facebook (messaggistica Messenger).


Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Orario apertura sede

Alla scoperta dei vecchi e nuovi confini sull’Altopiano di Vezzena – Sabato 8 ottobre 2022

L’Altopiano di Vezzena fa parte dei cinque altopiani che caratterizzano il settore sud orientale del Trentino (insieme a Folgaria, Vigolana, Lavarone e Luserna), e insieme a Luserna costituisce il cuore della comunità Cimbra, una delle minoranze linguistiche della nostra Provincia (insieme a Ladini e Mocheni). Vezzena costituisce il confine con la Regione Veneto / Provincia di Vicenza e con l’Altopiano dei Sette Comuni, ma nel tempo ha rappresentato il confine tra l’Impero asburgico e la Repubblica di Venezia prima e il Regno d’Italia poi. Vezzena è entrato nei libri di storia per le sanguinose vicende belliche che ne hanno sconvolto il territorio dal maggio 1915 sino al giugno 1916.

L’escursione ci permetterà dapprima di scoprire l’evoluzione amministrativa di questo territorio, leggendo direttamente sul terreno le varie vicissitudini che l’hanno caratterizzato, ma anche di scoprire come le attività silvopastorali dell’uomo hanno “confinato” questa zona. Ci muoveremo tra ampi pascoli, che in estate ospitano le vacche da cui si produce il famoso formaggio Vezzena e Asiago, e boschi di conifere, frammiste a qualche faggio, salendo e scendendo per antiche strade e sentieri o girovagando a caso in mezzo ai pascoli e ai boschi, scoprendo qua e là i segni lasciati dall’uomo su questo territorio.

Itinerario: Da Passo Vezzena (q. 1.414 m) ci sposteremo in direzione sud est costeggiando la strada provinciale, sino a superare Malga Basson di Sotto: da qui, lungo una vecchia traccia ci porteremo verso la cima del Basson (q. 1.490 m – 30′) per poi ridiscendere alla sottostante strada che ci porterà in direzione del confine provinciale. Dopo aver superato Malga Costesin lasceremo la strada per iniziare a seguire l’antico confine verso la cima del Monte Costesin (q. 1528 m – 1h15′) e quindi piegare in direzione est, passando in mezzo ai segni della tempesta Vaia. Ad un certo punto abbandoneremo il confine per scendere verso Malga Camporosà (q. 1.460 m – 1h 50′) e riprendere la strada che dopo poco si trasforma in un sentiero erboso che si addentra verso il fondo della Val Vaccaretto e la Roccadanf. Rientrati in Trentino si giunge in vista dell’agglomerato di Bisele di Sotto: ma noi prenderemo la strada che scendendo sino a Ponte Rotto (q. 1.305 m – 2h 30′) e poi risalendo ci porta a Malga Croiere (q. 1.420 m – 3h 10′) di nuovo in Veneto. Da qui per antichi sentieri raggiungeremo le posizioni avanzate occupate dagli italiani nel maggio/giugno 1915 per poi arrivare, in breve al sistema fortificato di Campo Luserna (q. 1.540 m – 4h 30′). Seguiremo quindi la strada che discende verso Millegrobbe, per lasciarla dopo poco e raggiungere la zona in cui sono state ricostruire le trincee della Prima Guerra Mondiale e arrivare così a Malga Millegrobbe di sopra (q. 1.470 m – 5h). Ultima salita sino alle vecchie postazioni di artiglieria di Millegrobbe al Barenbrunn (q. 1.515 m – 5h 20′) e quindi per vecchie tracce si rientra verso il bivio del Basson e quindi a Passo Vezzena (6h).

Ritrovo: parcheggio ex Zuffo a Trento (sotto il cavalcavia) ore 08:00 (attenzione: la strada per raggiungere Passo Vezzena via Passo della Fricca è particolarmente tortuosa) oppure direttamente al parcheggio dello Chalet Spitz a Passo Vezzena ore 09:00
Si ricorda che la strada Caldonazzo – Monte Rovere è chiusa per lavori.

Difficoltà escursione: E (escursionistico) – escursione senza particolari difficoltà tecniche, senza particolari esposizioni e prevalentemente lungo strade, carrarecce e sentieri. Il percorso è caratterizzato da vari saliscendi ed è lungo. In alcuni punti ci muoveremo sui pascoli o nel bosco senza seguire una specifica traccia.

Durata: circa 6:00 ore complessive, soste (varie a scopo illustrativo) escluse
Dislivello complessivo: 500 metri circa
Lunghezza complessiva: 20 km circa

Attrezzatura: Richieste calzature da montagna ed abbigliamento adeguato alla stagione, alla quota (1.300 – 1.600 m) e alle condizioni meteorologiche previste. Si consigliano i bastoncini da escursionismo telescopici. Chi fosse sprovvisto dell’attrezzatura richiesta non sarà ammesso all’escursione.

Pranzo al sacco.

Note: Massimo 20 partecipanti.

Quota di iscrizione: gratuita per i soci SUSAT/SAT/CAI , € 10,00 per i non soci per copertura assicurativa.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet
http://www.susat.it/attivita-2/regolamenti-susat/regolamento-escursioni/

Informazioni e iscrizioni: ANE Gian Marco Richiardone (tel. 335.8771365 preferibilmente ore serali [18-20] o via Whatsapp) – iscrizioni entro le 15:00 di venerdì 7 ottobre 2022.

Pubblicato in Escursione estiva | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Alla scoperta dei vecchi e nuovi confini sull’Altopiano di Vezzena – Sabato 8 ottobre 2022

Corso di arrampicata indoor – novembre/dicembre 2022

La SUSAT in collaborazione con la guida alpina Roberto Conti, organizza un corso base di arrampicata presso la PALESTRA DI ARRAMPICATA DI MATTARELLO Via del Castel, 3 Mattarello (TN).


Il giorno martedì 09 novembre dalle ore 19 alle ore 20.30 giornata aperta a tutti con ingresso libero per provare ad arrampicare in compagnia (previa comunicazione telefonica) e raccolta in palestra delle iscrizioni al corso di arrampicata.


Il corso inizierà il giorno mercoledì 16 novembre 2022 e proseguirà per sei incontri con il seguente calendario:

16/11 mercoledì dalle ore 19 alle ore 21;
23/11 mercoledì dalle ore 19 alle ore 21
30/11 mercoledì dalle ore 19 alle ore 21;
05/12 lunedì dalle ore 19.30 alle ore 21.30
14/12 mercoledì dalle ore 19 alle ore 21;
21/12 mercoledì dalle ore 19 alle ore 21.


Con congruo anticipo, l’ASIS, ente gestore dell’impianto, in concomitanza con significative
partite di pallavolo, si riserva la facoltà di spostare qualche data degli incontri serali (sempre con orario serale).

La quota di iscrizione è di 100 euro per i soci CAI/SAT/SUSAT e di 120 euro per i non soci, ed è previsto un massimo di otto partecipanti.

Viene messa a disposizione dei partecipanti la imbracatura, corda, imbragatura, attrezzatura tecnica collettiva, copertura assicurativa RCT.

Finalità del corso: Apprendimento di nozioni di base di arrampicata, uso dell’attrezzatura per salire un monotiro da primo e da secondo di cordata.


Argomenti trattati:

  1. attrezzatura, materiali e loro utilizzo;
  2. come ci si lega;
  3. tecniche base arrampicata;
  4. assicurazione al secondo di cordata;
  5. assicurazione al primo di cordata;
  6. salita da primo e secondo di cordata;
  7. gestione del rischio caduta;
  8. manovre di corda.

Abbigliamento consigliato : tuta da ginnastica o pantaloncini e maglietta che permettano libertà di movimenti, scarpette d’arrampicata o scarpe da ginnastica a suola bassa.

Per iscrizioni: inviare e-mail a conti.rob@tin.it indicando nome cognome ed un recapito telefonico. La quota di iscrizione verrà raccolta direttamente in palestra il giorno 16/11/2022.

Per informazioni: Roberto Conti 368-74 444 84

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Escursione ai Laghi di Sopranes – Domenica 2 ottobre 2022

I Laghi di Sopranes (Spronser Seen) sono il più esteso gruppo lacustre d’alta quota dell’Alto Adige e si trovano nel Parco Naturale Gruppo di Tessa, sopra Merano.

Partenza: ore 6.30 parcheggio Monte Baldo

Saliremo con la funivia ‘Hochmuth/Alta Muta’ dall’abitato di Tirolo (BZ) e procederemo su sentiero Hans-Frieden-Felsenberg – segnavia 24 fino a Malga Leiter (1522 m.), proseguiremo sull’alta via di Merano che in circa un’ora ci porta al Rifugio del Valico/Hochganghaus (1839 m.).

Qui inizia il tratto più difficile, la salita verso il passo del Valico: il sentiero, con numerose scalinate, a tratti molto esposto e attrezzato con cordini, sale con sentiero a tornanti fino al alla forcella/Hochgangscharte (2.455 m. circa 2 ore). Impegnativo ma che ci regala uno stupendo panorama sulla conca di Merano, la Val d’Adige e sulle Dolomiti.
Dal Passo del Valico con breve salita ci rechiamo ai laghi del Latte (segnavia 7) per scendere poi al Lago Lungo (segnavia 22) e successivamente al Lago Verde (2.342 m).

Scenderemo su strada lastricata in discesa fino al Oberkaser (2.131 m. – 1 ora – sentiero nr. 22) che ci porterà attraverso due ulteriori specchi d’acqua, il Lago della Casera e il Lago di Vizze. Rientreremo su sentiero 22 passando dalla Malga Mutkopf e infine torneremo alla funivia a monte ‘Hochmuth/Alta Muta’.

Mappa : da http://www.seilbahn-hochmuth.it/

Pranzo al sacco.

Dislivello: 1.100 mt circa in salita e in discesa     Durata: 7 h circa    Difficoltà: EEA per escursionisti esperti – tratti esposti provvisti di cordino metallico nel percorso di salita.

Attrezzatura necessaria: abbigliamento adeguato alla stagione, SCARPONI da trekking obbligatori, bastoncini da trekking consigliati.

Costi a carico del partecipante:

  • Costo di Benzina/autostrada: 28 euro a vettura da dividersi tra i passeggeri (escluso il guidatore)
  • Costo funivia Alta Muta: 13,50 euro

Informazioni e iscrizioni: AE Serena Fusaro – iscrizioni al numero SUSAT 334 8012399 entro venerdì 30 settembre.

Escursione a numero limitato ed aperta unicamente a tesserati SUSAT/SAT/CAI (per nuovi tesseramenti/rinnovi contattare la Segreteria Susat a info@susat.it).

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Escursione ai Laghi di Sopranes – Domenica 2 ottobre 2022

Monte Panarotta (m.2002) – passo Portela e masi alti della val dei Mocheni

Domenica 25 settembre 2022 la SUSAT organizza un’escursione in val dei Mocheni.  

Partenza alle ore 8.00 dal parcheggio ex-Zuffo a Trento (sotto il cavalcavia)

Itinerario: partiremo da Malga Montagna Grande (m.1577), sulla sinistra orografica della valle dei Mocheni, ai piedi del versante nord del monte Panarotta (m.2002). Di qui seguiremo verso est un tracciato che ci porterà alla cima e poi alla Bassa m.1833 da dove continueremo sul sentiero E372 che aggira il versante sud del monte Fravort, fino al bivio per la val Portela. Il segnavia E371 ci permetterà di raggiungere il passo omonimo e da qui prenderemo il sentiero E325 che attraversa le pendici sud del Gronlait fino alla forcella Fravort (m.2156). Seguiremo poi la traccia n. E325 che dal versante ovest del Fravort ci permetterà di raggiungere la zona chiamata Mitl. Da questo punto sarà possibile calarci fino ai masi di Stoana (m.1750). Continueremo poi fino al maso Volpis e di qui raggiungeremo il nostro punto di partenza, dove ci potremo ritemprare.

Dislivello: 1000 m. circa

Lunghezza complessiva: circa 15 km

Durata: 6 ore circa

Difficoltà: E – Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma richiede un’adeguata predisposizione alla salita in ambiente montano e può risultare faticoso per la lunghezza.

Attrezzatura necessaria all’attività: richiesti abbigliamento e scarponi da montagna (no scarpe da trekking);

Note: Massimo 20 partecipanti.

Prendere parte all’escursione comporta l’accettazione in toto del regolamento delle escursioni della Sezione, consultabile alla pagina internet http:www.susat.it e alle vigenti misure anti-covid previste da protocollo CAI/SAT:   https://www.cai.it/covid-19/

Iscrizioni ed informazioni: Roberto Calliari tel. 340/2476692 entro le ore 12.00 di venerdì 23/9.

Note: Il percorso potrà subire delle variazioni legate anche alle condizioni meteo.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Monte Panarotta (m.2002) – passo Portela e masi alti della val dei Mocheni

24 settembre 2022 – Attività di orienteering

Per sabato 24 settembre la SUSAT propone un pomeriggio di avvicinamento alla disciplina sportiva dell’orienteering: infatti, in occasione dei prossimi Campionati italiani di Orienteering che si terranno a Pian del Gac (TN), ci sarà la possibilità di partecipare (e provare!) anche per chi non ha esperienza.

L’orienteering unisce corsa e orientamento in quanto è necessario completare il percorso toccando i punti indicati dal tracciato. 

Se siete curiosi di sapere qualcosa in più sull’orienteering trovate qui delle informazioni https://www.fiso.it/pagina/cosa-e-l-orienteering 

Per la categoria esordienti/neofiti è previsto un percorso di circa 2 km e 8 punti da raggiungere. 

Ritrovo: ore 13.30 al Parcheggio Zuffo (sotto il cavalcavia)

Costi di partecipazione: 10 E per assicurazione e iscrizione. L’attività è riservata ai soci CAI/SAT/SUSAT. 6 E per costo di benzina da dividersi tra i passeggeri.

Abbigliamento: adatto alla corsa nei boschi. Si consiglia di indossare pantaloni lunghi e di portare una bussola. Per partecipare è necessario essere muniti di certificato medico (è sufficiente quello per attività non agonistica).  

Accompagnatori e iscrizioni: Massimo Pezzedi e Ilaria Mazzeo. Informazioni e iscrizioni entro le 12 di giovedi 22 settembre al numero 3478304337 

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su 24 settembre 2022 – Attività di orienteering